Salento

CHIUSURELLE

  1. BAIA DI PORTO SELVAGGIO – Un luogo a dir poco magico e immerso nella natura, che offre ai visitatori un paesaggio tra i più suggestivi di tutta la costa salentina. Porto Selvaggio si trova a Nardò  e l’area, già dal 1980, è un Parco naturale istituito dalla Regione Puglia che comprende 432 ettari di costa, di cui 268 di pineta. La pineta che circonda la spiaggia è infatti ciò che rende la riserva di Porto Selvaggio un luogo unico e rilassante. Il centro del Parco naturale è la piccola spiaggia di ghiaia e ciottoli, il mare è cristallino e delimitato da una bassa scogliera sui due lati. La particolarità di questa spiaggia è data anche da una corrente di acqua dolce fredda che arriva direttamente nella baia.
  2. CENTRO STORICO DI LECCE – Il centro storico di Lecce è grande e bello: centinaia di vicoletti, stradine tortuose che si perdono tra i palazzi barocchi in pietra leccese, con balconi decorati, corti piene di fiori e decine di chiese che appaiono così, all’improvviso. La cosa più bella di Lecce, è proprio la piacevolezza nel camminare per il suo centro, fermarsi nei bar e incontrare sempre un sacco di gente per strada. Ma ci sono tre cose che non si possono assolutamente perdere durante la visita in città: la Basilica di Santa Croce, l’Anfiteatro Romano e Piazza Duomo.
  3. SPIAGGIA DI PUNTA PROSCIUTTO – Nell’area marina protetta di Porto Cesareo si trova una delle spiagge più amate: Punta Prosciutto. Inclusa da tempo tra le spiagge salentine più belle, Punta Prosciutto è caratterizzata da uno scenario incontaminato e selvaggio, occupato da poche abitazioni, alte dune e soffice sabbia dorata. Si trova esattamente lungo la litoranea che collega Porto Cesareo e Torre Lapillo. Un piccolo paradiso a grandezza naturale i cui fondali bassi e limpidi ne fanno una destinazione perfetta soprattutto per le famiglie con bambini piccoli, che in questo modo possono godersi ore di relax e tranquillità senza pensieri.

TORRE RINALDA

  1. TORRE CHIANCA – La località prende il nome dall’omonima torre di avvistamento cinquecentesca, oggi parzialmente diroccata, fatta costruire dagli spagnoli per difendere il Salento dagli attacchi dei pirati saraceni. Guardando verso l’orizzonte, appena di fianco all’isolotto, si intravedono nel mare tra i 5 e i 7 metri di profondità, una serie di colonne di marmo risalenti al 2° secolo a.C. Di particolare interesse naturalistico sono i bacini Idume e Fetida, dove crescono alghe characee e brasca pettinata. Lungo le sponde sono presenti fitti canneti, una “steppa salata” di Salicornia annuale e piante quali il narciso nostrale. Dal bacino Idume proseguendo verso nord sulla costa troviamo il nucleo residenziale estivo di Spiaggiabella, con una splendida spiaggia e acqua cristallina. Nell’ immediato entroterra troviamo il Parco Naturale Regionale Bosco e Paludi di Rauccio.
  2. CENTRO STORICO DI LECCE – Il centro storico di Lecce è grande e bello: centinaia di vicoletti, stradine tortuose che si perdono tra i palazzi barocchi in pietra leccese, con balconi decorati, corti piene di fiori e decine di chiese che appaiono così, all’improvviso. La cosa più bella di Lecce, è proprio la piacevolezza nel camminare per il suo centro, fermarsi nei bar e incontrare sempre un sacco di gente per strada. Ma ci sono tre cose che non si possono assolutamente perdere durante la visita in città: la Basilica di Santa Croce, l’Anfiteatro Romano e Piazza Duomo.
  3. PARCO REGIONALE BOSCO E PALUDI DI RAUCCIO – Il parco rappresenta l’ultimo esempio del grande sistema di boschi ed acquitrini che in passato si estendeva, quasi senza soluzione di continuità, lungo la costa tra Brindisi e Lecce. Un raro mosaico di ambienti e specie animali e vegetali. Il paesaggio si presenta come un raro e articolato mosaico di acquitrini, stagni retrodunali, significative risorgive carsiche (i cosiddetti ajsi), su cui spiccano il breve corso dell’Idume e l’interessantissimo bosco di Rauccio. Numerose attività di educazione ambientale, rendendo il parco una attraente meta turistica. Tra gli obbiettivi del parco oltre alla conservazione e ripristino degli ambienti naturali.

I nostri partner

Regione Puglia
Regione Sicilia
egione autonoma della Sardegna
Regione Calabria
Regione Lazio
Comune di Cefalù
Federal Alberghi